Torna a Artisti e Opere

Javacheff christo

Biography

Christo Javacheff nasce a Gabrovo in Bulgaria il 13 giugno del 1935 da una famiglia di origini imprenditoriali. Dal 1953 fino al 1956 completa gli studi all’Accademia di Belle Arti di Sofia. Nel 1965 Javacheff Christo  soggiorna a Praga per sei mesi e l’anno successivo completa un semestre di studio all’ Accademia di Belle Arti di Vienna. Nel 1958 si trasferisce a Parigi dove entra in contatto con una realtà artistica particolarmente significativa e dove incontra Jeanne-Claude Denat de Guillebon che diverrà sua moglie nello stesso anno. Nel 1958 Javacheff Christo aderisce al gruppo del Nouveau Réalisme fondato da Pierre Restany. Di questo periodo sono le sue prime opere come i “Packages “ ed i “Wrapped Objects”. Il 1961 segna l’inizio da un lato della collaborazione artistica con sua moglie Jeanne-Claude e dall’altro di due importanti progetti: il “Projet d’un édifice public empaqueté” cioè il primo progetto di impacchettamento di un edificio pubblico e lo “Stacked Oil Barrels” ovvero l’accumulazione di migliaia di barili di petrolio al porto di Colonia. Nel 1964 Javacheff Christo e Jeanne Claude si trasferiscono a New York. Due anni dopo realizzano “Air Package” opera che consiste in un pacco d’aria in sospensione e “Wrapped Tree” cioè albero impacchettato allo Stedelijk van Abbemuseum di Eindhoveen in Olanda. Molte sono le opere realizzate da Javacheff Christo negli anni successivi come “Wrapped Roman Wall”, il drappeggio di un tratto delle antiche mura aureliane e di una porta romana a Roma; ”Running Fence, Sonoma and Marin Countries” , una sorta di muraglia cinese a nord di San Francisco, visibile per 24 ore, si estendeva per 59 ranch privati per una lunghezza di 39 chilometri e ha richiesto una progettazione di 42 mesi; “The Pont Neuf Wrapped”, il drappeggio del più antico ed unico doppio ponte sulla Senna a Parigi realizzato con 40.876 metri quadrati di poliammide intrecciato color champagne e 13 km di funi; “The Umbrellas”, opera che prevedeva l’installazione di 1340 ombrelloni blu a Ibaraki sulle coste del Giappone e 1760 ombrelloni gialli su quelle della California negli Stati Uniti, ogni ombrellone era alto 6 metri con un diametro di 8,7 metri. Nel 1992 Javacheff Christo azzarda un progetto, ancor oggi non realizzato, “Over the River” ovvero la proposta di copertura, con un successione di pannelli in tessuto sostenuti da cavi d’acciaio, di un tratto di 11 chilometri del fiume Arkansas in Colorado. Datata 2005 è “The Gates” installazione, all’interno di Central Park di New York, di un percorso pedonale segnato da 7503 porte, poste a distanza costante,  dalle quali scendono teli colorati sospesi a due metri da terra. L’ultima opera di Javacheff Christo, in ordine di tempo, è la passerella sul lago d'Iseo, The floating piers,  coperta di teloni che collega Sulzano, sulla terraferma, a Montisola per poi proseguire fino all’isola di San Paolo e ritorno. La passerella si compone di casse galleggianti, ancorate tra loro e con il fondale, della larghezza complessiva di quattordici metri e di una lunghezza di km 4,5. L’opera è stata inaugurata il 18 giugno 2016 e chiusa il successivo 3 luglio quindi per la solita durata di due settimane. Christo muore a New York il 31 maggio 2020 per cause naturali mentre stava lavorando al progetto dell'impacchettamento dell'Arco di Trionfo a Parigi.

Come per tutti gli artisti che hanno una loro spiccata cifra stilistica, ci si domanda quale è stata la fonte di ispirazione di questo gesto di Cristo. Le possibili ipotesi sono due, una più terra terra e l'altra più colta. La prima potrebbe essere il fascino esercitato su Christo bambino dalle vetrine oscurate per il cambio dell'arredo; possiamo immaginare quali fantasticherie passavano per la sua testa a cercare di intuire quello che i teli oscuranti celavano e le sagome appena accennate dei vetrinisti, erano ragazze o ragazzi, erano belle o brutte e via dicendo. Questo tema  affascinò tanto Christo che quello delle vetrine fu uno dei primi impacchettamenti e forse quello più noto, eseguito in varie dimensioni e colori. Basti pensare che non più di tre anni fa nella Fiera di Basilea una vetrina fatta da un cassone di legno di circa 2x1,5 metri con un telo pendente a mò di telo oscurante e comunque non piacevole alla vista sebbene fosse dei primi anni '60, era posto in vendita per 600.000 euro. Per l'altra ipotesi, quella più colta, l'ispirazione potrebbe essere stata "L'enigma d'Isidore Ducasse", opera del 1920 di Man Ray. L'opera consiste in un oggetto misterioso, donde la dicitura enigma, impacchettato e legato con lo spago. Però questa è l'unica opera impacchettata di Man Ray per cui non ne costituisce un carattere distintivo al contrario di Christo che fece dell'impacchettamento il suo modo di fare arte. 

Tags: Christo Javacheff - Christo and Jeanne Claude -  Nouveau Réalisme - running fence - the gates - the umbrellas - over the river - the floating piers - the pont neuf wrapped - wrapped roman wall 

 

Javacheff christo - Nouveau Réalisme

Il Nouveau Réalisme è un movimento artistico fondato a Parigi il 27 ottobre del 1960 da Pierre Restany che riunì sotto questa denominazione un gruppo di artisti tra i quali Villeglé, Arman, Heins, Klein, Spoerri, Tinguely ai quali si aggiunsero più tardi Christo, Rotella e Niki de Saint-Phalle. Il gruppo si scindeva in tre filoni. Gli appartenenti a quello che intendeva  recuperare in forma artistica il linguaggio della comunicazione pubblicitaria furono, Rotella, Villeglè, Dufrêne e Deschamps. Questi furono anche chiamati Affichisti in quanto l'opera più corposa di questi consisteva nell'asportare i cartelloni pubblicitari  che c'erano nelle città e incollarli su tela. Solitamente questi artisti incollavano sulla stessa tela più strati di cartelloni che poi lavoravano eseguendo degli strappi che non erano casuali ma dipendevano dal gusto estetico dell'artista e dal messaggio che egli voleva dare. Tra questi si distinse particolarmente Mimmo Rotella, il quale ebbe l'idea di presentare non solo la parte visibile dei manifesti strappati, ma anche la parte retrostante che aderiva al supporto, lamiera o muro. Nascevano così quelli che lui definì i Retro d'Affiche.

Javacheff christo

Opere in Vendita

Javacheff christo - Cratère

Cratère

Anno : 1959

Dimensione : 90x63x11,5

Tecnica : smalto, pittura vinilica, sabbia e metallo su tavola

Javacheff christo - Wrapped telephone ericson

Wrapped telephone ericson

Anno : 1985

Dimensione : cm 71x56

Tecnica : litografia con collage di stoffa, spago e fotografia

Javacheff christo - Running Fence

Running Fence

Anno : 1998

Dimensione : cm 40x50

Tecnica : fotoincisione su carta BFK rives

Javacheff christo - Wraapped building, project for #1Times Square

Wraapped building, project for #1Times Square

Anno : 2003

Dimensione : cm 77,5x59,5

Tecnica : litografia e serigrafia, collage di stoffa, polietilene trasparente e spago

Javacheff christo - Wrapped monumento to Vittorio Emanuele, projest for Piazza del Duomo, Milano

Wrapped monumento to Vittorio Emanuele, projest for Piazza del Duomo, Milano

Anno : 1975

Dimensione : cm 71x56

Tecnica : litografia a colori con collage di carta da pacco marrone

Javacheff christo - Curtains for la Rotonda (Project for la Rotonda - Via Enrico Besana - Milano)

Curtains for la Rotonda (Project for la Rotonda - Via Enrico Besana - Milano)

Anno : 1970

Dimensione : cm 71x56

Tecnica : stoffa, mappa, matita, pastelli e foto in bianco e nero su cartone

Autenticazione : autentica di Christo su foto

Javacheff christo

Opere vendute o non disponibili

Javacheff christo - Canapé empaquettée (projet pour Spectrum Bergery, Holland)

Canapé empaquettée (projet pour Spectrum Bergery, Holland)

Anno : 1965-66

Dimensione : cm 56x70,5

Tecnica : collage con foglio di polietilene trasparente, stoffa, spago da pacco e matita su cartoncino

Autenticazione : autentica della Estate of Christo

Javacheff christo - Project for #1 Times Square Allied Chemical Tower

Project for #1 Times Square Allied Chemical Tower

Anno : 1991

Dimensione : cm 100x63,5

Tecnica : litografia con collage di stoffa, foto mappa e riporto a mano di colore e carboncino

Javacheff christo - The floating piers, Lake Iseo, Italy

The floating piers, Lake Iseo, Italy

Anno : 2017

Dimensione : cm 71x44,5

Tecnica : litografia con collage di stoffa

Javacheff christo - Running Fence

Running Fence

Anno : 1998

Dimensione : cm 40x50

Tecnica : fotoincisione su carta BFK rives

Javacheff christo - Running Fence

Running Fence

Anno : 1998

Dimensione : cm 40x50

Tecnica : litografia su carta Fabriano con collage di carta

Javacheff christo - Wrapped  building, project for #1 Times Square, New York

Wrapped building, project for #1 Times Square, New York

Anno : 1985

Dimensione : cm 71,5x56,5

Tecnica : litografia con collage di tessuto, spago, polietilene trasparente e graffette

Javacheff christo - Wrapped monument to Cristobal Colon

Wrapped monument to Cristobal Colon

Anno : 1984

Dimensione : cm 35,5x28

Tecnica : collage, foto in bianco e nero, smalti e nastro adesivo

Javacheff christo - Packed tree, project for the Institute of Contemporary Art University of Pensylvania, Philadelphia

Packed tree, project for the Institute of Contemporary Art University of Pensylvania, Philadelphia

Anno : 1968

Dimensione : cm 59x76

Tecnica : stoffa, polietilene trasparente, spago, graffette, carboncino e smalti colorati su faesite

Javacheff christo - Two lower Manhatan wrapped buildings - project for New York

Two lower Manhatan wrapped buildings - project for New York

Anno : 1980

Dimensione : cm 70,5x55

Tecnica : litografia con collage di stoffa, spago e mappa della città

Javacheff christo - Ponte Sant'Angelo wrapped, project for Rome

Ponte Sant'Angelo wrapped, project for Rome

Anno : 2011

Dimensione : cm 63,5x72

Tecnica : serigrafia con collage di tessuto e corda, pennarello, matita, foglio di poliestere trasparente e nastro adesivo

Javacheff christo - Wrapped automobile, project for 1950  Studebaker Champion

Wrapped automobile, project for 1950 Studebaker Champion

Anno : 2015

Dimensione : cm 43x53,5

Tecnica : litografia su cartone e collage di serigrafia su stoffa avvolta su cartoncino e spago

Autenticazione : edizione: P.A. 9/50

Javacheff christo - Wrapped Vespa, project, 1963-64

Wrapped Vespa, project, 1963-64

Anno : 2009

Dimensione : cm 31x31

Tecnica : serigrafia su cartoncino con collage di carta e interventi di pastelli a mano

Autenticazione : edizione: P.A. 2/45

Javacheff christo - Wrapped trees, project for the Foundation Beyeler, Riehn, Switzerland

Wrapped trees, project for the Foundation Beyeler, Riehn, Switzerland

Anno : 1997

Dimensione : cm 66,7x77,5

Tecnica : matita, pastelli, pastelli a cera, carboncino, stoffa e spago su carta

Autenticazione : autentica della Fondazione Christo su foto

Javacheff christo - 441 barrels structure "The wall" (Project for the June 9th, 1968 - Museum of Modern Art N.Y)

441 barrels structure "The wall" (Project for the June 9th, 1968 - Museum of Modern Art N.Y)

Anno : 1968

Dimensione : cm 71x56

Tecnica : collage, matita, smalto, pastello a cera, carboncino, mappa e foto

Javacheff christo - The wall, wrapped Roman Wall, Porta pinciana

The wall, wrapped Roman Wall, Porta pinciana

Anno : 1974

Dimensione : cm 71x56

Tecnica : collage, stoffa, spago, pastello, matita

Autenticazione : autentica di Christo su foto

Javacheff christo - Arco della pace wrapped

Arco della pace wrapped

Anno : 1970

Dimensione : cm 71x56

Tecnica : stoffa, foto pastellata, progetto, tabella comparativa con gli archi storici

Autenticazione : autentica di Christo su foto

Javacheff christo - Running fence

Running fence

Anno : 1976

Dimensione : cm 56x71

Tecnica : stoffa, matita, carboncino, pastelli a cera e foto in bianco e nero su cartoncino

Autenticazione : autentica di Christo su foto

Galleria incontro
via XXVI Aprile, 38 - 25032 CHIARI (BS) - Italy
VAT N : 02662130984
Tutti contenuti sono protetti da copyright. e sono di proprietà di Galleria L'incontro